aprile 06, 2018 - Mini

Dal 9 al 15 aprile, debutta sul mercato italiano la nuova MINI con la formula Open Week

Presentata al Salone di Detroit, lo scorso gennaio 2018, la nuova #Mini è un’auto totalmente nuova, ma per “la MINI” questa non è una novità. La #Mini è sempre stata nuova. Sin dal suo esordio, ha definito un nuovo concetto di #auto, si è evoluta e migliorata nel tempo, rimanendo sempre fedele al suo DNA.

Tante le novità di prodotto e gli aggiornamenti: nuovi upgrade di design, novità per le motorizzazioni e nuovi cambi automatici, ulteriori opzioni di personalizzazione ed un ampliamento dei servizi digitali disponibili nell’ambito dell’offerta denominata #Mini Connected.

Poiché una sola giornata non basta per scoprire tutte le novità, con la formula Open Week, #Mini offre la possibilità a clienti e appassionati di avere a disposizione un’intera settimana, dal 9 al 15 aprile presso tutta la rete di concessionari ufficiali, per scoprire la nuova #Mini e innamorarsene subito!

La #Mini: un fenomeno di successo dal 2001 ad oggi
Con il suo inconfondibile design ed il puro divertimento di guida, il primo esempio della #Mini Classic innescò una rivoluzione nel mercato automobilistico con la sua apparizione nel 1959.

Poi nel 2001, la nuova #Mini rivede la luce grazie al BMW Group, fermamente deciso a portare la classe premium compatta nel nuovo millennio. Il rilancio si basò sull’eccellente qualità di prodotto abbinata ad un design moderno che la posizionò subito come nuova icona.  E nel 2004 era già tornata a essere dopo tanti anni un fenomeno di successo, accolta da entusiasmo e affetto dai suoi sostenitori e appassionati.

Da sempre #Mini non è solo una semplice vettura, ma è espressione di uno stile di vita estroverso e spontaneo, fedele nei confronti del cuore britannico.

Nel 2018, con il lancio della nuova #Mini, il Brand vuole stabilire ancora una volta nuovi standard nel segmento delle compatte premium e riconfermare il suo essere icona e sempre al passo con i tempi.

Dall’acquisizione del marchio da parte del BMW Group nel 2001, #Mini è diventata un elemento fondamentale all’interno della gamma prodotti del Gruppo.

Il suo caratteristico handling di guida sportivo e divertente, lo stile individualista e la qualità premium hanno portato il Marchio a una crescita costante delle vendite.

Dal 2001, anno di rilancio del brand #Mini, ad oggi sono state oltre 5 milioni le #Mini vendute a livello mondiale, di cui 3,7 milioni #Mini Hatch e Cabrio.

Nel 2017, #Mini ha raggiunto il suo terzo anno record consecutivo per volume di vendite.

Il lancio sul mercato della nuova #Mini Countryman, nel primo trimestre del 2017, ha sicuramente contributo al raggiungimento di questo traguardo. La seconda generazione di #Mini Countryman è stata anche il primo modello venduto, a partire dall’estate 2017, anche in versione ibrida plug-in.

Lo scorso anno, le #Mini consegnate nel mondo sono state oltre 370 mila, con una crescita del 3,2%, di cui 220 mila uscite dallo stabilimento di Oxford, dove nello specifico sono prodotte #Mini Hatch e #Mini Clubman.

Sempre nel 2017, best seller del marchio a livello globale si conferma MINI Hatch (3 e 5 porte) con quasi 195 mila vetture consegnate, pesando il 52,2% sui volumi di vendita dei modelli del Brand. Importante anche il contributo e il successo della nuova #Mini Countryman, con quasi 85 mila vetture consegnate (+24.3% rispetto al 2016).

In Italia, dal 2001 ad oggi, sono state oltre 330 mila le #Mini vendute sul territorio italiano, di cui oltre 220 mila MINI Hatch e Cabrio.
Il mercato italiano si posiziona al 4° posto nel ranking delle vendite globali dopo Gran Bretagna, USA e Germania.
Il 2017 in Italia è stato l’anno record assoluto di vendite per #Mini, con 24.720 unità e un incremento del 1,7%. Nel nostro Paese, la MINI Hatch si è confermata best seller del marchio con 11.729 vetture consegnate. Importante anche qui il contributo di nuova #Mini Countryman, con 8.493 unità vendute.