febbraio 04, 2021 - BMW Motorrad

Un’importante fornitura di strumenti digitali di supporto e insegnamento verrà donata ad alcuni istituiti di formazione selezionati dai Concessionari della rete commerciale di BMW Motorrad Italia

I 12 Concessionari delle Rete ufficiale di BMW Motorrad Italia che si sono aggiudicati un concorso interno, hanno deciso all’unanimità di devolvere l’importo derivante dal premio guadagnato a favore della scuola

BMW Motorrad Italia e BMW Bank nel contesto del programma di Responsabilità Sociale d’Impresa SpecialMente (www.specialmente.bmw.it) ha proposto ai Concessionari della Rete ufficiale di vendita vincitori di un concorso interno legato alle performance, di donare materiale digitale didattico ad alcune scuole selezionate localmente dagli stessi dealer per un valore equivalente al premio in palio, che in totale ammonta a quasi 100.000€. 

“L’impegno sociale di BMW Motorrad Italia e della rete dei Concessionari – ha dichiarato Salvatore Nicola Nanni, Direttore generale di BMW Motorrad Italia - è espressione di una partnership che va oltre gli aspetti commerciali e di Brand. Siamo da sempre impegnati in attività di responsabilità sociale d’impresa con un programma strutturato perché questi sono i valori che ci ispirano, valori che sono condivisi anche dai nostri Concessionari”. 

I 12 Concessionari vincitori protagonisti di questa iniziativa sono: Activ Motor Snc (NO), Activa Spa (TN), Bike House Como srl (CO), Cascioli Spa (AP), Co.Mo. Srl (FR), Due C Srl (PC), F.lli Lazzarini Snc (PU), Monchiero Moto Srl (CN), Moto Sport Musciacchio Srl (TA), Perego Motorrad Srl (BG), Special Car Spa (CA) e Valli Motorrad Srl (MB). 

Questi 12 Concessionari assieme a BMW Motorrad Italia e BMW Bank, hanno deciso di devolvere interamente l’importo pari al premio derivante da un concorso interno legato alle performance commerciali, per offrire una testimonianza concreta del proprio impegno sociale sul territorio. 

L’iniziativa, coordinata centralmente dall’ufficio acquisti di BMW Italia, ha previsto l’acquisto di hardware, come ad esempio notebook e LIM, diventati fondamentali in questo particolare momento dove le necessità di digitalizzazione delle scuole ha raggiunto un picco inaspettato a causa dell’implementazione forzata della DaD (didattica a distanza). 

“Siamo molto orgogliosi di questo gesto da parte dei nostri Concessionari – conclude il General Manager di BMW Motorrad Italia – poiché in un anno faticosissimo, sia dal punto di vista personale che di business, sono riusciti ad ottenere performance incredibili distinguendosi per resilienza, generosità e altruismo”.