settembre 05, 2021 - Mini Motorsport

Mini Challenge 2021 – Imola

All'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola vittorie per Luca Attianese e Andrea Tronconi

Tanto spettacolo, gare combattute e risultati incerti fino al traguardo. Il MINI Challenge chiude il suo quarto round stagionale sul circuito del Santerno con le vittorie di Attianese e Tronconi. La serie monomarca di MINI Italia continua a regalare incredibili battaglie e gare entusiasmanti.

In gara uno il tracciato di Imola premia Luca Attianese (L’Automobile by Progetto E20 Motorsport) che, partito dalla settima casella conquista la vittoria e sigla il giro veloce di una gara piena di colpi di scena. Il poleman Roberto Gentili (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.) ottiene la seconda piazza, mentre il sammarinese Ugo Bagnasco (M.Car by AC Racing Technology) sale sul terzo gradino del podio. Quarta posizione per Andrea Tronconi (Motorauto F.lli Nardoni by AC Racing Technology), protagonista di un’accesa lotta con Niccolò Mercatali (MINI Roma by CAAl Racing) che conclude la propria gara in quinta posizione. Ermes Della Pia (Ambrosi by DP Reparto Corse) chiude in sesta posizione, nonostante la sua uscita di pista alla curva del Tamburello nel corso dell’ottavo giro.

Arrivo al fotofinish nella categoria “Lite” vinta da Federico Casoli (Promodrive), seguito da Giacomo Parisotto (Promodrive) e Selina Prantl (Promodrive). Tommaso Roveda chiude la top 10.  Costretti al ritiro Bianconi, Palazzo, Mezzetti e Menapace a causa di una serie di contatti avvenuti nel corso della gara.

È, invece, Andrea Tronconi (Motorauto F.lli Nardoni by AC Racing Technology) a conquistare la vittoria nella seconda gara sul tracciato imolese. In lotta fino alla bandiera a scacchi, Luca Attianese (L’Automobile by Progetto E20 Motorsport) taglia il traguardo per primo, mettendosi alle spalle un agguerrito Tronconi, un velocissimo Gentili (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.) autore del giro veloce in gara e Ugo Bagnasco (M.Car by AC RacingTechnology). Il pilota del L’Automobile by Progetto E20, però, scivola in quinta posizione alle spalle di Niccolò Mercatali a causa di una penalità di 5 secondi per aver continuato a lavorare sulla vettura dopo il tempo limite. Sesta piazza per Stefano Bianconi (Auto Ikaro by Pro Motorsport) coinvolto in un contatto alla partenza che ha costretto l’ingresso in pista della safety car, con Selina Prantl e Giacomo Parisotto (Promodrive) forzato al ritiro dopo aver impattato contro le barriere.

Settima posizione per William Mezzetti (Sarma by Progetto E20 Motorsport), seguito da Ermes Della Pia (Ambrosi by DP Reparto Corse), che favorito dall’inversione della griglia di partenza, non è riuscito a sfruttare al meglio la partenza dalla pole. Chiudono la top ten Federico Casoli (Promodrive), vincitore della categoria Lite ed Enrico Pillon (Promodrive). Terzo gradino del podio della MINI Challenge Academy per Selina Prantl.

Stefano Ronzoni, Direttore di MINI Italia ha dichiarato: "Quella tra MINI e la famiglia Cooper è una storia di autenticità e successo che prosegue ancora oggi. Un’eredità indissolubilmente legata allo spirito sportivo del marchio, che ha saputo trasformarsi e rinnovarsi nel tempo dando vita a modelli rivoluzionari e unici sul mercato".

Prosegue Ronzoni: "60 anni fa, John Cooper gettò le basi per una collaborazione leggendaria ricca di momenti iconici che abbiamo voluto celebrare con la MINI Anniversary Edition: un tributo in suo onore che combina gli irrinunciabili riferimenti storici con una tecnologia d'avanguardia, testimonianza di ciò che MINI è in grado di offrire quando si tratta di divertimento di guida".

Prossimo appuntamento con il MINI Challenge e le velocissime MINI John Cooper Works il 17-19 settembre sul tracciato di Vallelunga.